scuola infanzia Scuola Primaria

Istituto canossiano scuola primaria Fidenza

La scuola primaria

La scuola primaria è il luogo in cui i bambini dai 6 agli 11 anni ricevono i primi rudimenti dell’istruzione: imparano a leggere, scrivere, contare, ragionare, sviluppano un pensiero critico e maturano un approccio consapevole alle problematiche. Durante i cinque anni del ciclo di studi i bambini acquisiscono consapevolezza della propria persona, metodo e competenze che saranno poi indispensabili nel successivo ciclo di studi.

La scuola si configura come:
PUBBLICA: perché rende un servizio educativo a tutti i cittadini che la scelgono ed è radicata nella realtà locale.
PARITARIA: perché fa parte del sistema nazionale di istruzione ai sensi della L. 62/2000.
CATTOLICA: perché attraverso la cultura trasmette una visione del mondo, dell’uomo e della storia ispirata al Vangelo.
CANOSSIANA: perché ha come fonte di ispirazione il carisma educativo di S. Maddalena di Canossa, che individua nell’educazione la risorsa principale di umanizzazione della persona e di miglioramento della società.

I PROGETTI anno scolastico 18-19

TEMA: IL REGALO PIU’ PREZIOSO Il cammino di Avvento 2018 parte da una delle cinque vie individuate dal Convegno Ecclesiale Nazionale tenutosi a Firenze nel novembre 2015, che ci invita ad USCIRE dalle nostre case e guardare a quanto il Signore già opera di bello e di buono nel mondo che ci circonda. Papa Francesco stesso chiede a noi cristiani di uscire ed ESSERE REGALO.
Ci chiede di imparare a voler bene a chi è diverso da noi e dare sempre il meglio di noi stessi. Viviamo in una società di diversi, di gente che pensa diversamente da noi, che imposta la vita diversamente da noi, che fa riferimento a principi diversi da nostri. “Noi cristiani - dice il Papa - dobbiamo imparare a voler bene”. Non vuol dire che va tutto bene, ma questo non ci deve impedire di voler bene seriamente, accompagnare, stare accanto e anche imparare da chi è diverso da noi. Uscire dunque con fiducia per stare in mezzo alla gente, costruire relazioni positive, imparare da chi incontriamo lungo le strade della vita, generare e costruire umanità.
Gesù stesso ci dona la forza per riuscire in questa missione.
Di settimana in settimana proveremo dunque insieme ad uscire dalle nostre case per LODARE, RINGRAZIARE e BENEDIRE, passaggi salienti dell’essere regalo.

DESTINATARI: Sono coinvolti tutti gli alunni della Scuola Primaria
FINALITA’ ED OBIETTIVI
• promuovere la condivisione come atteggiamento abilitante, che aiuta bambini e adulti a farsi prossimi di coloro che vivono in situazioni di povertà
• educare alla cooperazione, alla solidarietà attraverso progetti promossi dalla Fondazione Canossiana
• sensibilizzare gli alunni nel raccogliere risorse per l’attuazione di progetti educativi, sanitari e socio-assistenziali all’interno delle Missioni Canossiane
• conoscere i bisogni e le risorse ambientali di Paesi in via di sviluppo
• avvicinare i bambini ad un uso corretto e consapevole dei propri
• scoprire che il bene fatto da ognuno può arricchire e rendere felice chi è meno fortunato di noi

DESTINATARI: Sono coinvolti gli alunni delle classi IV della Scuola Primaria
FINALITA’ ED OBIETTIVI
• Promuovere l'integrazione delle differenze nella scuola, nel tempo di vita insieme e non solo, a fianco di quanti operano nel territorio affinchè ciascuno si senta accolto e parte attiva della comunità nella quale abita
• Imparare a mettersi in gioco, a conoscersi, ad esplorare i propri limiti e provare a superarli, per uscirne più consapevoli e meno spaventati da ciò che non conosciamo.

DESTINATARI: Sono coinvolti tutti gli alunni delle Classi prime e quinte
FINALITA’: Il momento del passaggio dalla scuola dell’Infanzia alla scuola Primaria è un momento importante, pieno di incertezze e di novità.
L’incontro ha lo scopo di aprire una finestra sulla nuova realtà scolastica cercando di diminuire la tensione che inevitabilmente viene determinata da ogni passaggio.
OBIETTIVI:
• Permettere il confronto tra insegnanti di gradi scolastici diversi (infanzia, primaria, secondaria di primo grado)
• Permettere un passaggio sereno al ciclo d’istruzione successivo
• Conoscere le diverse realtà scolastiche del territorio
• Favorire la collaborazione tra pari e gruppi misti

DESTINATARI: Sono coinvolti tutti gli alunni della Scuola Primaria
FINALITA’ ED OBIETTIVI
• Promuovere la dimensione socializzante, la collaborazione, l’attenzione ai bisogni altrui.
• Promuovere la capacità di interazione al fine di realizzare obiettivi comuni.
• Saper usare in maniera creativa materiale vario.
• Sapersi esprimere attraverso diversi linguaggi.
• Porsi in un’interazione positiva con gli altri.
• Scoprire gli altri tenendo conto delle differenze di ciascuno.

DESTINATARI: Sono coinvolti gli alunni di classe quinta.
FINALITA’ • Conoscere e rispettare le regole della vita comune.
• Conoscere ed accettare i propri compagni.
• Accettare diversi punti di vista.
• Accettare i propri limiti e superarli.
• Riconoscere il valore delle proprie azioni.
• Esprimersi utilizzando le modalità più opportune.
• Imparare a gestire i conflitti in autonomia, riconoscendo le responsabilità personali.

(attività di individuazione precoce dei disturbi specifici di apprendimento)
DESTINATARI: Sono coinvolti gli alunni delle classi prime e seconde.
FINALITA’
• Individuare gli alunni che nelle classi prime della scuola primaria presentano difficoltà significative nell’apprendimento delle lettura e della scrittura
• Attivare percorsi di potenziamento didattico con l’obiettivo di recupero di tali difficoltà
• Segnalare gli alunni che a fronte del potenziamento didattico presentano una persistenza delle difficoltà nell’acquisizione della letto-scrittura

DESTINATARI: sono coinvolti gli alunni delle classi 1° e 2° della Scuola Primaria
FINALITÀ ED OBIETTIVI: promuovere una corretta igiene dentale attraverso filmati e giochi

DESTINATARI: sono coinvolti tutti gli alunni della scuola Primaria

FINALITÀ ED OBIETTIVI
• Creare un percorso di conoscenza di sé e dell’altro attraverso il magico gioco della rappresentazione nel percorso che ogni alunno traccerà, secondo le proprie risorse individuali.
• Promuovere l’integrazione di tutti gli alunni attraverso un laboratorio di teatro espressivo-creativo, dove ognuno di loro riscopre il piacere di apprendere, attraverso il gioco della finzione scenica.
• Sviluppo socio-relazionale ed emotivo-affettivo
• Sviluppo dell’autostima e della capacità di autocontrollo.
• Potenziare la capacità di interiorizzare il rispetto delle regole.
• Favorire l’interconnessione e l’interazione fra i diversi linguaggi: mimico-gestuale, espressivo-corporeo, linguistico ecc.
• Scoprire e conoscere la propria corporeità, in relazione a se stessi e agli altri.
ATTIVITÀ
• Attività di canto e drammatizzazione.
• Attività motorie volte all’acquisizione di movimenti preposti alla realizzazione di spettacoli.
• Drammatizzazione e realizzazione di spettacoli.